La gara di velocità degli elfi (Parte 1 di 2)

Parte 1

Fabbricare i giocattoli per tutti i bambini del mondo richiede molto lavoro. Nel villaggio di Babbo Natale, questo incarico è svolto esclusivamente dagli elfi Artigiani. Sono molto bravi e si dice che talvolta usino la magia per fabbricare montagne di giocattoli in tempo record.

Tre mesi prima di Natale, una decina di elfi Artigiani era impegnata a fabbricare i giocattoli nel laboratorio di Babbo Natale. Avevano appena completato la loro formazione, ed era la prima volta che fabbricavano i giocattoli da soli. Sebbene fossero dei gran lavoratori, non avevano ancora l’esperienza di fabbricare i giocattoli più velocemente. Si vantavano ancora delle proprie abilità tra di loro.

“Vedete quella bella bici?” domandò un elfo biondo con orgoglio. “Ci ho messo solo 20 minuti a costruirla!”

“20 minuti!” rispose un elfo dai capelli castani. “20 minuti è un sacco! Io ho completato questo puzzle in appena 10 minuti!”

“Ah! Siete delle lumache!” esclamò un elfo dai capelli rossi. “Con un po’ di magia, ci avreste messo meno di un minuto!”

Altri elfi si avvicinarono per prendere parte alla conversazione.

“Ieri ho fatto 10 palloni da basket in un minuto!” disse un’elfa ricciolina.

“Io posso fabbricare una bambola in 30 secondi!” aggiunse un elfo con i capelli a spazzola.

Mostrando ancora con fierezza la bicicletta che aveva appena costruito, l’elfo biondo disse: “C’è soltanto un modo per dimostrare chi è il più veloce. Organizziamo una gara!”

“Una gara?” chiese l’elfa ricciolina. “Che genere di gara?”

“Costruiamo un giocattolo complesso, come un robot intelligente. Dovremo fabbricare molti componenti, in modo che possa muoversi e camminare. E anche parlare!”

“Sì! Sì! Un robot!” esclamò l’elfo dai capelli castani. “Scommetto che sarò il più veloce a costruirlo!”

“Ognuno di noi avrà a disposizione 15 minuti per assemblare il robot migliore possibile,” disse l’elfo biondo.

“Allo scadere dei 15 minuti, dovremo smettere di lavorare. L’elfo che avrà costruito il robot più intelligente avrà vinto.”

“E cosa riceve il vincitore?” chiese l’elfo dai capelli rossi.

“Tutti gli altri elfi scriveranno una canzone in suo onore, una canzone sulla sua bravura e il suo talento,” rispose spavaldamente l’elfo biondo, convinto di vincere.

“Ottima idea!” esclamarono gli elfi all’unisono.

“Non penso che Babbo Natale approverebbe,” disse un elfo calvo con una vocetta timida.

“Facciamo che sarà il nostro segreto, OK?” insistette l’elfo biondo, dando le spalle all’elfo calvo.

“Queste sono le regole. Chi vuole partecipare alla gara dovrà arrivare qui domani mattina un’ora prima dell’inizio del turno.”

Credi che organizzare questa gara senza dirlo a Babbo Natale sia stata una buona idea? Torna più tardi per scoprire com’è andata a finire!

×